1958, sciopero a oltranza dei medici della provincia di Perugia

visita medica (2)Lunedì 21 luglio 1958 l’ordine dei medici di Perugia annunciò uno sciopero generale e ad oltranza a cominciare dal 23 luglio, ossia il mercoledì successivo. La categoria era già in stato di agitazione contro l’Inam, la Mutua Coltivatori diretti, la mutua provinciale artigiani e tutti gli altri enti assistenziali. I medici della provincia di Perugia chiedevano il rispetto delle norme convenzionate, la libertà di scelta del medico curante da parte del mutuato e l’aumento di alcune aliquote tariffarie.

Annunci

1879, il prete di Cecalocco assassinato in mezzo al bosco

buche2-450x330

Il parroco di Cecalocco stava andando a piedi verso Collestatte. Una lungo camminata percorrendo un sentiero  che s’addentrava nei boschi. Era partito dalla chiesa di Cecalocco sul fare della sera quando il caldo si faceva sentire meno. Era il 22 luglio del 1879, il sentiero era ombreggiato, ma sempre meglio affrontare il tragitto col fresco…

Continua a leggere

 

 

1854, ghigliottinato giovane scultore di Foligno

rossi

Pellegrino Rossi: per il suo assassinio fu condannato a morte il giovane folignate

Il 22 luglio 1854 moriva decapitato dalla ghigliottina del governo pontificio, Sante Costantini, folignate, scultore di 24 anni. Era stato condannato a morte il 2 maggio perché giudicato colpevole di complicità nell’assassinio del conte Pellegrino Rossi, avvenuto a Roma il 15 novembre 1848…

Continua a leggere

Acciaio, i problemi dell’Ilva e il futuro dell’Ast

ACCIAIO, LAMINATOIO A CALDOTERNI – Le questioni legate al problema dell’Ilva di Taranto contribuiranno a mettere un po’ più in chiaro l’atteggiamento del governo italiano in merito alla produzione di acciaio nel nostro Paese. Con tutti i limiti dovuti al fatto che si parla di imprese private, il Governo deve decidere: l’acciaio è una produzione importante e strategica per l’Italia o no? Davvero…

Continua a leggere

Campi di Norcia, le particolarità della basilica di San Salvatore distrutta dal terremoto del 2016

Crollò in diretta televisiva la basilica di San Salvatore a Campi di Norcia. Rasa al suolo dal terremoto del 2016. Un ruolo di primo piano seppur nella disgrazia. D’altra parte la basilica di San Salvatore, la cui ricostruzione è in corso, deve il suo fascino proprio ad una serie di elementi singolari e di particolarità…

Continua a leggere

 

Moto: Terni celebra i settant’anni del Circuito dell’Acciaio

circuito-acciaio

TERNI – La celebrazione avverrà il 22 luglio, settant’anni ed una ventina di giorni da quel 4 luglio 1948, quando a Terni si disputò per la prima volta il “Circuito dell’Acciaio” di motociclismo, “gara per conduttori di terza categoria”. Manco a dirlo: vinse Libero Liberati con la Guzzi “Dondolino”. E il nome Liberati ritornerà il 22 luglio prossimo per il motoraid nazionale Città di Terni, Trofeo “Giancarlo Liberati”. Giancarlo era il figlio maggiore di Libero Liberati,

Continua a leggere

Passignano 1908: al Trasimeno le gare nazionali Rari Nantes

nuoto-1908-2Giornata di sport a Passignano sul Trasimeno il 13 luglio 1908, per le gare di nuoto “indette dalla Società Nazionale Rari Nantes”. Furono gare affollate con nuotatori che rappresentavano le squadre Rari Nantes di Milano, Pisa, Firenze, Roma, Perugia e Arezzo. Ricche le coppe in palio una della quali, splendida (ovviamente) offerta dalla regina Madre. Le gare si svolsero “sotto un sole canicolare”.

Continua a leggere

Terni, il nuovo consiglio comunale si comporta come quello vecchio

Immagine3ù

TERNI, 13 lug -Colpa dell’emozione? Bah, chissà. C’è però da sperarlo perché poi l’emozione passa e non si avrà più occasione di assistere a spettacoli da “cinema” come quello di ieri pomeriggio nell’aula consiliare di Palazzo Spada,

Il fatto è che in quella che per Terni dovrebbe essere la consiliatura del cambiamento, c’è qualcosa che, almeno al via, stona e francamente scoraggia. Se il passo rimarrà questo sarà davvero difficile anche affrontare rapidamente certe questioni bollenti, così come sarebbe necessario.

Continua a leggere

Todi, per sei anni in casa col padre sepolto in cantina

todi

Todi, 10 luglio 1950 – Per sei anni due fratelli e la madre avevano vissuto come niente fosse nella loro casa nei pressi di Todi, sapendo che in cantina c’era il cadavere del padre Rufino, murato sotto una strato spesso di mattoni e calce. Sei anni che Pio e Dante trascorsero,

Continua a leggere

E Toscanini disse: “Non fare il Briccialdi”

giulio briccialdi 2“Non fare il Briccialdi” disse Arturo Toscanini al primo flauto durante una prova d’orchestra alla Scala. Il primo flauto, in un assolo, stava mettendo in “campo” una serie di virtuosismi. Ciò accadeva nel 1921, quando Giulio Briccialdi era scomparso già da quarant’anni.

Continua a leggere