Medico condotto di Passignano ucciso dai fascisti

Medico e socialista, Guglielmo Grifi, lavorava a Passignano sul Trasimeno. Era il medico condotto. Traversando la piazza del paese, quella sera del 29 maggio 1921, si trovò a passare davanti ad un caffè dove si trovavano, seduti ai tavoli all’aperto, alcuni fascisti. Continua a leggere Medico condotto di Passignano ucciso dai fascisti

Annunci

Mussolini contestato dai fascisti perugini

“Quel Mussolini lì non ce la racconta giusta. Quello vuol fare la repubblica…”. E alla fine di maggio del 1921 i fascisti perugini, quelli “antemarcia”, si dichiararono decisi a costituire un battaglione indipendente. “Sempre Pronti” lo avrebbero chiamato, Continua a leggere Mussolini contestato dai fascisti perugini

Antifascista sogna Mussolini e vince al lotto

Spello, 24 maggio 1952

Forse all’inizio ha pensato che fosse un incubo: lui antifascista da sempre – e a Spello lo sapevano tutti – si svegliò di soprassalto; aveva sognato Benito Mussolini che parlava proprio con lui. Poi cominciando a svegliarsi meglio  ricordò maggiori particolari.

Continua a leggere Antifascista sogna Mussolini e vince al lotto

Fotogallery/La grande Guerra

♦I Caduti della Grande Guerra, di cui si celebra il centenario, sono ricordati in ogni centro, piccolo e grande. Una galleria fotografica per sottolineare quanto quella tragedia colpì, senza esclusioni, la gente di tutto il Paese: contadini, operai, giovani di tutte le classi sociali i cui nomi sono incisi sul marmo. Un ricordo ed un monito, seppure a volte colpevolmente inascoltato.
Riscoprire alcune di quelle testimonianze, in questo caso principalmente nell’Umbria Sud e nelle zone circostanti, è un modo di celebrare un avvenimento che cambiò il mondo e la vita di ogni famiglia italiana.

 

VAI ALLA FOTOGALLERY⇒

 

Vendono alle acciaierie 1600 quintali di sassi spacciati per rottame ferroso

Truffa a danno delle acciaierie di Terni. Con questa accusa l’11 maggio 1951 fu spiccato mandato d’arresto per due commercianti, Nicola D’Agostino e Fedele Schianaia. Il mandato fu notificato ai due nel carcere di Napoli, dov’erano stati arrestati per altre truffe. Continua a leggere Vendono alle acciaierie 1600 quintali di sassi spacciati per rottame ferroso

Wonder Umbria, moto e solidarietà

Il corso di Norcia illuminato dal sole d’inizio maggio, è pieno di gente, turisti seduti al bar per l’aperitivo, negozi aperti quando possibile. Gianluca, 44 anni, è un volontario dell’Unione nazionale carabinieri, vigila all’incrocio: li vicino, c’è il punto di raduno di centinaia di motociclette. E’ l’iniziativa “In moto per Norcia”.

Poi c’è un altro gruppo, più piccolo come consistenza: un centinaio di persone. Sono quelli di Wonder Umbria, Continua a leggere Wonder Umbria, moto e solidarietà

Pennsylvania lite tra emigrati perugini: ci scappa il morto

30 aprile 1928

A Gubbio, finisce in carcere un giovane di 29 anni: è accusato di un omicidio commesso negli stati Uniti, dov’era emigrato in cerca di fortuna ed era arrivato a Scranton, una città della Pennsylvania, tra i principali centri di un bacino che era caratterizzato dalle miniere di carbone. Un lavoro duro. Così, quando cinque anni prima dell’arresto Giuseppe Picotti ritornò dalla Pennsylvania, a Gubbio devono aver pensato che forse l’America non era tutto quell’oro che sembrava, tanto è vero che Giuseppe, che allora aveva 24 anni, aveva rinunciato all’avventura e s’era aperto un negozio di barbiere. Sempre meglio che fare il minatore…

Il problema era che Picotti mica era ritornato per questo. E’ che negli Stati Uniti era , appunto, ricercato per omicidio. Continua a leggere Pennsylvania lite tra emigrati perugini: ci scappa il morto

Spoleto, grandi onori per i Caduti di Dogali

Il 30 aprile 1887
Grandi onori furono tributati a Spoleto ai caduti di Dogali in occasione dell’inaugurazione di una grande lapide a loro dedicata. Sulla cerimonia l’agenzia Stefani inviò una nota, riferendo i particolari Continua a leggere Spoleto, grandi onori per i Caduti di Dogali

Spoleto, in dieci evadono dalla Rocca

In dieci evasero la notte tra il 24 e il 25 aprile del 1951 dal carcere di Spoleto, allora ospitato nella Rocca Albornoziana.
Un’evasione di quelle classiche: sbarre della finestra segate, lenzuola annodate e via, in fuga. Una faccenda meno semplice di quel che può sembrare, perché i detenuti evasi si trovavano in una camerata della torre “Spiritata”, sul lato est del maniero. Continua a leggere Spoleto, in dieci evadono dalla Rocca

Coppa d’Oro Shell, Liberati vince la gara delle 350

 

Il 22 aprile 1957

Libero Liberati fa sua la Coppa Shell, una elle gare più prestigiose tra quelle non valide per il campionato mondiale di motociclismo. Il ternano vince la gara delle 350, mentre – come accaduto a ⇒Siracusa nel corso della prima prova del campionato italiano – è costretto al ritiro per un guasto meccanico alla sua Gilera nella prova delle 500.

Continua a leggere Coppa d’Oro Shell, Liberati vince la gara delle 350

Annunci

Curiosità da Terni, l'Umbria, e l'Italia centrale: fatti, persone, tesori nascosti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: