Terremoto: tra Preci e Norcia, è crollata la chiesa con lo “spot” sul pavimento

Col terremoto del 26 ottobre 2016 è’ crollata la chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia, Un gioiello del XIV secolo è scomparso in pochi secondi. La chiesa era stata già seriamente danneggiata in precedenza a causa di altri movimenti tellurici. Era stata in qualche modo messa in sicurezza con una serie di puntellature che però non sono state sufficienti a salvarla dalle scosse che il 26 ottobre hanno trovato origine in area vicinissima alla chiesa.

Nel crollo sono andati perduti anche affreschi del XIV e XV secolo: una Crocifissione e una Madonna e Santi di un anonimo pittore umbro di scuola spoletina; Cristo e gli strumenti della Passione, opera di Domenico da Leonessa; una Iconostasi affrescata da Giovanni e Antonio Sparapane, una Storia di Cristo al Limbo e frammenti di affreschi di Nicola da Siena.

La Pieve di Santa Maria (questo il nome del tempio prima che fosse dedicato a San Salvatore) è frutto del rifacimento di una chiesa preesistente che era stata costruita su un edifico romano di cui fu riutilizzato il materiale da costruzione. La chiesa così com’era prima del crollo era comunque composta anche da una navata che s’era aggiunta a quella del 1300. La torre campanaria, invece, è successiva risalendo al 1500.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Continua a leggere ⇒

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...