“Lu Rusciu”, vigile in guerra col Comune di Terni

processo a sotgiu per denuncia rusciu

Il processo per la denuncia del vigile. Sul bando degli imputati anche il sindaco Dante Sotgiu (il secondo da destra) e l’assessore alla sanità Mario Benvenuti

“Lu Rusciu” non perdonava. Dura lex sed lex… Integerrimo, non guardava in faccia a nessuno. Qualcuno, ritenendosi in una qualche confidenza con lui, lo chiamava con il nome di battesimo, Romano. Ma per tutti gli altri era “Lu Rusciu”, così chiamato per il colore dei capelli che, a dire il vero, facevano un bel pendant con il blu scuro della divisa da vigile urbano del Comune di Terni. La stessa cosa, e con risultati certamente migliori, Continua a leggere

Annunci

Luglio 1906, il Nera straripa: danni ingenti a Castelsantangelo

Castelsamtangelo

L’allluvione del 1907 a Castelantangelo sul Nera. Nel riquadro: l’indicazione del livello raggiunto dall’acqua ch gli abitanti hanno fissato sulla facciata della chiesa S.Spirito

A Castelsantangelo, dalle rocce dei Monti Sibillini, nasce il fiume Nera. Nelle Marche, quindi, appena al di là dei confini dell’Umbria nel cui territorio il fiume entra dopo aver percorso una ventina di chilometri ed aver toccato i Comuni di Ussita e Visso. Continua a leggere

Il tram di Terni, un ricordo firmato Fellini

Cascata della Marmore

Il tram davanti alla Cascata delle Marmore: è un fotogramma de “L’intervista” di Federico Fellini

“L’intervista”, il film in cui Federico Fellini racconta sé stesso ed un pezzo della propria vita, comincia con un viaggio immaginario e fantastico del regista, su un tram con cui, per la prima volta, si reca a Cinecittà. Dal finestrino si vedono le meraviglie del mondo. Una di queste è la Cascata delle Marmore, che il regista, interpretato da un giovanissimo Sergio Rubini, guarda sorpreso e ammirato. Continua a leggere

Alle acciaierie “Pippetto” superstar

 

Vittorio Amanuele a Terni

Luglio 1923, il re visita le acciaierie Foto arch. “Terni”

Vittorio Emanuele III era mattiniero, e poi l’afa di quel 17 luglio 1923 consigliava di trovarsi a Terni di buonora, meglio fare le cose col fresco mattutino. E così alle 8,30 in punto scese dal treno che da Roma lo portò a Terni in visita ufficiale. Le cronache Continua a leggere

Papa Wojtyla libera dal diavolo ragazza di Terni

papa

Giovanni Paolo II durante la sua visita a Terni

La ragazza, appena vent’anni, viveva in un piccolo centro nelle vicinanze di Terni. Bella, piena di vita. Un certo giorno, all’imporvviso, diventò irriconoscibile. In preda a raptus sempre più violenti, dava in escandescenze plateali. I vicini di casa, abitanti di un paese vicino Terni, la sentivano urlare bestemmie Continua a leggere

Rosaro, la chiesa e il ricordo dell’orologio

Chiesa parrocchiale Rosaro acquasparta

Rosaro, la chiesa di San Lorenzo

“Guarda quel cerchio sul muro? ‘Na volta llì c’era l’orologio, quando mamma s’è sposata già non c’era più”. L’orologio di Rosaro? Chissà che fine avrà fatto. Stava sulla prima parete che ci si trova davanti non appena  si entra nel piccolo centro abitato, Continua a leggere

TR 50000, una targa d’auto che fa storia

Targa 50000 Terni

La cerimonia per la consegna della targa TR 50000 (foto di ENRICO VALENTINI)

Erano i tempi della motorizzazione selvaggia, quelli in cui gli italiani approdarono alle quattro ruote, lasciando a marcire sotto una tettoia gli scooter in sella ai quali erano entrati nell’Italia del boom economico. Continua a leggere

Terni 1967, s’inaugura la nuova Flaminia

Il bar Flaminio

La Flaminia nel tratto che attraversava Terni

All’inizio del mese di giugno 1967 finalmente l’Anas annunciò che la variante della strada Flaminia, a Terni, sarebbe stata inaugurata entro quel mese. I lavori si trascinavano in verità già da tempo accompagnati da numerose e aspre polemiche. Continua a leggere

Estate 1960, cancellato il tram in Valnerina

Cervara

La costruzione della linea tramviaria lungo la Valnerina

Nell’estate del 1960 del tram, a Terni, rimanevano solo i binari e le altre infrastrutture. Proprio all’inizio di quell’estate, infatti, il tram era stato soppresso, grazie ad un decreto dell’allora presidente del consiglio Fernando Tambroni. Erano passati poco più Continua a leggere

1948, Liberati tiene a battesimo il Circuito dell’Acciaio

Guzzi dondolino

Circuito dell’Acciaio 1948, Liberati (Guzzi) a Papigno

Prima edizione del circuito motociclistico dell’Acciaio e per Libero Liberati fu subito una vittoria, ottenuta davanti al pubblico dei suoi sostenitori. Era il 4 luglio 1948. Anche nel 1953 vinse Libero Liberati, ma quell’anno a far notizia fu Umberto Masetti che nell’edizione 1953 del circuito dell’Acciaio, si classificò secondo aggiudicandosi il titolo italiano della classe 500. Masetti era un campione dal carattere spigoloso ed era in rotta con la casa per la quale correva, la Gilera, come Liberati. Ma quella mattina del 20 settembre 1953 si presentò al via a Viale Brin, a Terni. Continua a leggere