Archivi categoria: Misteri

Monteluco, caccia al tesoro della Wehrmacht

Ma sì che era sicuro! Eccome! Ci aveva lì la carta disegnata proprio da colui che ce l’aveva nascosto, il tesoro, sul Monteluco. Come l’aveva avuta? Beh, non poteva dirlo. Era un segreto. Il problema era un altro: si poteva fare di andare a cercare un tesoro, mettersi a scavare senza passare guai? O era meglio avvisare i carabinieri, almeno la faccenda diventava legale e non c’erano rischi? Continua a leggere Monteluco, caccia al tesoro della Wehrmacht

Annunci

1981: pronti 200 miliardi per il raddoppio della Orte-Ancona, ma ancora non c’è

8 marzo 1981

Duecento miliardi di lire stanziati per il raddoppio della Roma-Falconara. Secondo il programma sarebbero stati spesi nel quinquennio 1981-1985 per ammodernare una linea che già ai tempi dello stato pontificio era considerata Continua a leggere 1981: pronti 200 miliardi per il raddoppio della Orte-Ancona, ma ancora non c’è

Casenove, la lapide del “mistero”

Casenove, frazione di Foligno. Poche case, circa centocinquanta abitanti. Alle porte del centro abitato due lapidi sulla facciata di una palazzina. Il tempo ha cancellato le scritte. Su una delle due, seppure a fatica, qualcosa si distingue, è la lapide che commemora i caduti della guerra ’15-’18. Ma l’altra?
Casenove Foligno
Le due lapidi di Casenove
⇒LEGGI

I ribelli trucidati dai Romani nella grotta del mistero

Quell’anno 450 dalla fondazione di Roma sembrava che dovesse concludersi nella noia più completa: i consoli Lucio Genucio e Servio Cornelio Continua a leggere I ribelli trucidati dai Romani nella grotta del mistero

In giacca e cravatta cade dalla quercia: salvo per una grazia

Vola giù da una quercia, ma vestito di tutto punto: giacca, gilet, cravatta. E il cappello, che se n‘è andato per conto suo. Viene giù “di piedi”, mentre, in basso, a braccia aperte verso il cielo, una donna lo guarda disperata. In alto a destra l’immagine della Madonna del Ponte di Narni. S’è salvato. La scena è dipinta in perfetto stile naif Continua a leggere In giacca e cravatta cade dalla quercia: salvo per una grazia

Terni e il “mistero” dei Carrara

A Terni, dalla parte est, si entra traversando Ponte Carrara, e percorrendo Continua a leggere Terni e il “mistero” dei Carrara

Terni e il mistero di Tristano

La chiesa di San Nicandro a Terni
La chiesa di San Nicandro

Tristano di Joannuccio, chi era costui? A Terni gli hanno intitolato il piazzale all’ingresso dell’ospedale, sorto nel luogo che era noto come Colle Obito. Perché Tristano, per la storia, è colui che per primo volle che Terni avesse un ospedale, alla metà del XIV secolo. Com’è che Tristano aveva una disponibilità economica tale da poter far sì che grazie al suo patrimonio nascesse un ospedale? Era un nobile, un capitano di ventura, un ricco commerciante? Continua a leggere Terni e il mistero di Tristano

Terni, il ritardo dei soldati piemontesi

La lapide campeggia su quella che, secondo il progettista del restauro e consolidamento compiuti nella seconda metà dell’Ottocento, doveva essere una delle porte principali di accesso al fabbricato che oggi, a Terni, ospita la biblioteca comunale. Una lapide Continua a leggere Terni, il ritardo dei soldati piemontesi

Le spuntano i baffi: fa causa alle FS

“Donna baffuta sempre piaciuta” recita un vecchio detto. Ma lei non era mica tanto d’accordo. Anche perché temeva che i baffi e la barba che le erano spuntati fossero il pirmo segnale di un possibile cambiamento di sesso. Ed allora, nel gennaio del 1955, la faccenda non veniva affrontata con una sia pur minima leggerezza. Così una ragazza di Perugia, di mestiere tabacchina Continua a leggere Le spuntano i baffi: fa causa alle FS

Ampognano, una folla in attesa della Madonna

Ampognano, Ferentillo Valnerina Terni visione della Madonna folla per la grazia
Ampognano, frazione sui monti di Ferentillo

Non è facilissimo, al giorno d’oggi, oggi ritrovare la strada per Ampognano. Con tutta probabilità era più agevole raggiungere quella frazioncina di Ferentillo con i mezzi di più di un secolo fa, a piedi o con il somaro. Eppure il 13 luglio 1900, molto lontano da quelle dieci case, su un campo scosceso, erano in tanti: aspettavano che comparisse la Madonna. Continua a leggere Ampognano, una folla in attesa della Madonna