Lugnano, né medici né primo soccorso: il sindaco convoca un incontro pubblico

Regione e Usl “latitanti”. Il Centro “Malfatti” annuncia battaglia

Il sindaco di Lugnano in Teverina, Gianluca Filiberti

Gianluca Filiberti, sindaco di Lugnano in Teverina, ha invitato una lunga schiera di persone: a cominciare dall’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto. Il Comune di Lugnano, infatti, ha promosso un incontro pubblico pubblico sulle problematiche legate alla Sanità Locale: Medici di Base, Servizio di Guardia Medica e Primo Soccorso, ritenendo – scrive nell’invito il sindaco – “le su esposte  problematiche  sul  tema  della  sanità  pubblica fondamentali per la nostra comunità e per il nostro territorio in generale”. Un incontro in programma il 4 febbraio presso la sala consiliare del Comune, ore 10.

Il sindaco di Lugnano ha preso di petto la questione, anche perché una sua comunicazione che rappresentava le difficoltà del territorio inviata alla fine del novembre scorso alla Regione, all’Usl 2, ai sindaco dell’area amerina con cui si chiedeva un incontro urgente è restata sena riscontro sia da parte della Regione che dell’Usl. Eppure si segnalavano questioni “serie”: carenza  medici  di  base, sospensione servizio di guardia medica e primo soccorso.

“I cittadini – spiega il sindaco – avanzano richieste almeno di ripristino del Servizio di Guardia Medica nel Comune di Lugnano in Teverina       servizio  esteso  ad  un  bacino  di  utenza  comprendente  tutti  i  comuni  dell’Area Amerina, interrotto improvvisamente da oltre anno, con provvedimento assunto in  via provvisoria”. Filiberti calca la mano soprattutto in merito alla “ingente problematica della carenza dei medici di base, dovuta anche al fatto che i medici  collocati a riposo nei limitrofi comuni a Lugnano in Teverina non sono stati sostituiti,  creando  ulteriore  disagio  sanitario  sull’intero  territorio  del  bacino Amerino. Tale carenza di medici – continua il sindaco di Lugnano – è presente anche all’interno delle ambulanze di primo soccorso”.

Ci saranno sabato 4 febbraio Regione ed Usl? Per il momento non si sa. Sicuramente sarà presente in forze ll centro studi “Malfatti” di Terni che annuncia l’intervento di vari soci e del Vice Presidente Danilo Stentella il qualke “Sarà relatore – informa il Centro Malfatti – di importanti studi e valutazioni sulla gestione della sanità pubblica sempre più distante dalle necessità dei cittadini”. Il Centro studi è sempre stato fqavorevole ed impegnato per un’assistenza pubblica garantita a tutti i cittadini e in ogni luogo del Paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...