Narni, la stagione estiva di “Stifone e le sue gole”

E’ iniziata a Narni la prima stagione estiva di “Stifone e le sue Gole”, il programma di sviluppo del Comune di Narni nato con l’obiettivo di rivalutare l’area in ottica di turismo sostenibile a basso impatto. Dopo l’istituzione del servizio navetta gratuito nei weekend pensato per disincentivare la sosta selvaggia lungo la strada Ortana, è stata la volta dei primi due eventi aperti al pubblico per qualificare l’offerta turistica sensibilizzando nel frattempo in materia di rispetto dell’ambiente e di equilibrio psicofisico.

Natura e benessere sono il filo rosso che lega insieme le due esperienze. Nella prima infatti, dal nome “Inner Bridge”, l’operatrice olistica stifonese Alice Casco ha accompagnato i partecipanti in un percorso di visualizzazioni guidate e tecniche di grounding che dalla zona verde dei ruderi del Ponte d’Augusto arriva fino al giardino del Mulino dei Marchesi Eroli. A seguire poi la “Bottega Stifone”, nella quale il pittore Giulio Cesare Gabolini, stifonese d’adozione classe ’42, ha accolto i visitatori lungo le sponde del fiume Nera, invitandoli a osservare i colori del paesaggio e dimostrando loro come metterli su tela, in una sessione di acquerello en plein air che si è conclusa con la visita al laboratorio artistico del maestro. 

Entrambe le attività sono dunque pensate con la collaborazione di alcuni abitanti del luogo. «Siamo convinti –dice il referente del progetto Filippo Andrea Rossi – che non ci possa essere sviluppo turistico senza un coinvolgimento attivo dei residenti. Da questo punto di vista, siamo estremamente entusiasti di poter contare sull’appoggio e la conoscenza diretta di chi Stifone la vive ogni giorno. Che i nostri collaboratori locali siano i primi ambasciatori dell’amore e dello stile di vita che vogliamo incentivare nei visitatori esterni, questo è il cuore del successo di queste prime due esperienze».

Sono in arrivo altre iniziative. Oltre alle esperienze a cadenza settimanale o quindicinale, il programma prevede infatti altri laboratori a tema sulla preparazione di oli essenziali e sulla ricerca di sorgenti d’acqua che si svolgeranno nei weekend estivi proprio nel cuore del borgo di Stifone. «In più – aggiunge Rossi – stiamo preparando un percorso esperienziale sulla pista ciclo-pedonale, tra la galleria di San Cassiano e l’antica fonte di Santa Rosa». 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...