E’ morto Frosio capitano del Perugia che sfiorò lo scudetto

Pierluigi Frosio

E’ morto a Monza, dov’era ricoverato da qualche tempo e dove era nato nel 1948, Pierluigi Frosio, capitano del Perugia dei miracoli, quel Perugia che sfiorò lo scudetto.

Frosio ha indossato la maglia biancorossa per dieci stagioni, tra serie A e serie B, collezionando oltre trecento presenze col Grifo sul petto. Dopo l’addio alla carriera calcistica, ha intrapreso quella di allenatore, guidando le giovanili del Perugia, Atalanta, Monza, Como, Modena, Ravenna, Novara, Ancona ed altre.

Simbolo di un calcio di altri tempi, il capitano biancorosso è stato tra i giocatori più amati dai tifosi del Perugia Calcio, per il suo costante e spiccato attaccamento alla maglia.

“Ci stringiamo alla sua famiglia e ci uniamo al dolore dei tifosi e della città – commentano il sindaco di Perugia Andrea Romizi e l’assessore Leonardo Varasano – per la scomparsa di un grande Grifone, una bandiera nonché capitano del più grande Perugia di tutti i tempi, una squadra che fece sognare un’intera città, portandola ai massimi livelli sportivi. Frosio è stato un leader di quel Perugia, ma lo ha fatto sempre con modi garbati e gentili, come era nel suo carattere. Arrivederci e grazie Capitano, Perugia non ti dimenticherà mai”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...