Terni 1909: uccise la moglie sorpresa con l’amante, assolto il medico Blasi

Vincenzo Blasi

Temporanea infermità mentale: con questa motivazione nella tardissima serata del 6 agosto 1909, la Corte d’Assise di Spoleto, mandò assolto il dottor Vincenzo Blasi, che alla fine di novembre dell’anno prima, aveva assassinato la moglie Erminia Micheli e ferito colui che pensava ne fosse l’amante

Leggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...