Acciaierie, cento posti di troppo ma nessuno si preoccupa

La sostanza è che gli impianti delle acciaierie di Terni hanno un capacità produttiva che diventa esagerata rispetto alle richieste del mercato. E così bisogna diminuire la produzione: centomila tonnellate di “fuso” in meno, che per il momento significano fermate (undici giorni, anche per San Valentino, una festività mai osservata nella storia della “Terni”), un qualche ricorso agli ammortizzatori sociali. Ma forse 2.360 dipendenti sono troppi ed allora si parla di un centinaio di “esuberi”,

Leggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...