1720: il Comune di Terni adotta misure per bloccare la corruzione

muratori-388x220Il conto si pagava a vista, senza alcuna verifica. E così che portava a compimento lavori per il Comune di Terni presentava la ricevuta e veniva pagato. I pagamenti oltretutto, non erano fatti da un ufficio stabilito, ma dai singoli amministratori, fatto che dava adito a non pochi sospetti. Il Consiglio di credenza, allora, nel novembre 1720 nominò una commissione che aveva il compito di esaminare i lavori una volta terminatai e valutare la congruità della cifra richiesta.

Per saperne di più

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...