“La fonte Amandola è mia”, il Comune di Terni gli fa causa

fontana-della-mandorla-3-388x220
La fontana della Mandorla oggi

Il marchese Nicolò Sacripanti, di Narni, sosteneva che la fontana dell’Amandola (oggi chiamata della Mandorla) a Piedimonte, era di sua proprietà. Il Municipio di Terni decise, il 22 novembre del 1777 di fargli causa.

Per saperne di più⇒

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...