Leonessa, rubato ostensorio di venti chili d’argento

Leonessa, 4 giugno 1910

Il valore dell’argento non è quello dell’oro, ma quando a prendere il volo è un ostensorio d’argento del peso di venti chili, beh il bottino può considerarsi pià che buono. L’ostensorio si trovava nella chiesa di San Giuseppe a Leonessa e il valore attribuito era di centomila lire del tempo (circa quattrocentomila euro di oggi), anche perché sembra che quell’ostensorio fosse un’opera di un notevole valore artistico, in quanto l’argento era tutto lavorato a cesello, ritenuto opera di un discepolo di Benvenuto Cellini. I ladri erano entrati nella chiesa del patrono li Leonessa, scassinando la serratura della porta d’ingresso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...