Montefalco, riscoperti affreschi di grande pregio

Il 12 marzo 1914,

durante lavori di restauro della grande chiesa di Sant’Agostino, nel centro storico di Montefalco, tornarono alla luce numerose opere d’arte di pregio, prima fra tutte un affresco vhe rappresentava la Madonna con Bambino “singolare per la purezza del disegno”. L’opera era in ottimo stato di conservazione e fu attribuita – allora – ad un non meglio precisato discepolo di Benozzo Gozzoli e che oggi è identificato nel pittore Melanzio.

Allo stesso pittore furono attribuite altre opere d’arte che in quell’occasione furono riscoperte e che risalgono alla seconda metà del XV secolo e ai primi del XVI: una “Crocifissione”, che fu rinvenuta nella cappella del Sacramento; frammenti di un grande affresco che rappresentava i dottori della chiesa e che occupava la volta della chiesa; un Cristo benedicente con Santa Caterina e Santa Elisabetta ai lati.

“Il conte Umberto Gnoli – si concludeva la notizia riportata da l’Unione Liberale – ispettore dela locale sovrintendenza dei monumenti, ha esaminato gli affeschi scoperti, rilevandone l’artistoo valore e la storica importanza”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...