Podestà: chiesto a Mussolini un santo protettore

In effetti la manchevolezza era grave: nel 1932 i podestà, i reggitori dei Comuni italiani istituiti da Mussolini in persona, non avevano ancora un loro santo protettore. Fu il podestà di Orvieto a prendere, finalmente, l’iniziativa e durante la visita che il capo del governo fascista effettuò alle fabbriche ternane nel porgergli gli omaggi della città di Orvieto, avanzo la proposta: San Pietro Parenzo, che fu il primo nella storia d’Italia, nel XIII secolo, a svolgere tale compito proprio nella città del Duomo. Pietro Parenzo fu inviato dal papa a reprimere gli sconfinamenti dei cittadini orvietani nell’eresia. Cosa che fece in maniera molto energica.

Podestà San Pietro Parenzo
San Pietro Parenzo, proposto come patrono dei podestà italiani

⇒LEGGI

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...