E’ Natale, rubate 4.500 bottiglie di spumante

Sparito un camion con l’intero carico: l’autista era a pranzo in una trattoria della periferia di Terni

 

Il 17 dicembre 1965
ci si apprestava a festeggiare come si deve il Natale e il Capodanno del 1966. Anni di boom economico e di euforia. Quello portato a termine a Terni quel giorno può essere così definito un “furto stagionale”. I ladri infatti si appropriarono di qualcosa come 4.500 bottiglie di spumante. Spumante italiano, comunque, a sostenere sul mercato, anche quello illegale, la produzione nazionale.
Le bottiglie costituivano l’intero carico di un camion. L’autista, il romano Vincenzo Laganà di 43 anni, doveva consegnarlo ai grossisti che avrebbero poi rifornito i negozi al dettaglio di buona parte dell’Umbria. Arrivato nei pressi di Terni Laganà si fermò in una trattoria della periferia. Potenza delle ciriole? Fattostà che era talmente preso dalla cucina ternana che non si accorse che qualcuno nel frattempo metteva in moto il camion e se ne andava con quel fiume di spumante. Quando è uscito dalla trattoria per riprendere il viaggio c’è rimasto così molto male. Ha avvertito subito i carabinieri di quanto gli era accaduto. Ed infatti il psante automezzo fu ritrovato poche oee dopo, parcheggiato su uno slargo, vicino ad una strada secondaria. Il camion. Le bottiglie no. Le avevano portate via tutte quante. Il brindisi da parte dei  ladri è soltanto immaginabile.

®Riproduzione riservata
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...