Cavallo “rubacuori” processato in Pretura

 

cavallo 2

 

 

11 dicembre 1965

Quel cavallo era il “cuore delle puledre”, un rubacuori che ai Prati di Stroncone era ricercatissimo. E lui, pare, non si faceva certo pregare ed accondiscendeva lascivamente alla corte delle “ragazze”. Un comportamento che poteva costargli molto caro, però, perché il Pretore di Terni fu chiamato ad occuparsi della vicenda. Lo stallone era stato denunciato da due guardie campestri che, a Macchialunga , iocalità dei Prati, se la spassava un po’ troppo. Il pretore di Terni però lo ha assolto, seppure con la formula dubitativa. Quel cavallo libertino era sicuramente simile a quello imputato, ma non si poteva stabilire con certezza che fosse lo stesso, nonostante le convinzioni dei due denuncianti. In caso di condanna la vita dello stallone sarebbe sicuramente cambiata, visto che la pena prevista era la castrazione.

L’infrazione denunciata dalle guardie campestre era ben circostanziata: si presumeva che quello stallone costantemente circondato da puledre, nascondesse una irregolare stazione di monta equina, che andava avanti senza le autorizzazioni di legge. La normativa in vigore individuava ll reato di monta equina abusiva che si verificava quando si aggirava il dievito per i posseossori di fattrici di farle fecondare senza l’approvazione degli istituti di incremento ippico. La pena era, appunto, la castrazione per l’animale ritenuto reo e di un’ammenda per il suo proprietario. Che nella fattispecie era stato individuato in un agricoltore, Orlando Liurni, il quale comparve materialmente in aula. Lurni respinse le accuse sostenendo che quello stallone che le guardie campestri avevano trovato in azione non era il suo, ma uno simile: gli stessi denuncianti avevano indoviduato in quattro anni l’età del cavallo incriminato, mentre il suo non aveva che due anni.

Il dubbio nell’individuare quale tra due fosse lo stallone “rubacuori”, determinò la sentenza di assoluzione per insufficienza di prove. E così il Liurni salvò il portafogli e lo stallone tutto il resto.

®Riproduzione riservata
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...