1952, s’insedia il primo consiglio provinciale

Il 30 luglio 1952
Iniziò l’attività il primo Consiglio Provinciale di Terni eletto democraticamente. La presidenza fu assunta dal geometra Rutilio Robusti. Ventiquattro i consiglieri: Alcini dott. Angelo, Baiocco Stelvio, Breccia prof. dott. Angelo, Canneto dott. Amneris, Catania Alfio, Ciuchi Luigi, Faina cav. dott. Aldo, Felizioli Vincenzo, Ferraro prof. ing. Carlo, Fiorelli Fabio, Fravolini Oronte Corrado, Grassi Giovanni, Guidi avv. Alberto, Manica Nereo, Marchino Bruno, Menichetti Arnaldo, Morelli avv. Eucherio, Moriconi geom. Alfredo, Onofri Azelio, Orsini Pietro, Pacelli Corrado, Petrucci prof. Arcangelo, Robusti geom. Rutilio, Salani Carlo. Nonostante fossero passati 25 anni dall’istituzione della Provincia, non c’erano mai stati rappresentanti eletti dai cittadini a governarla.
Non appena istituita, nel 1927, alla sua guida fu posto il primo Prefetto di Terni, Gustavo Internicola che assolse all’incarico per pochi giorni, giusto il tempo di nominare una Commissione Straordinaria e passare le consegne ad un suo vice, Gustavo Stravino che restò in carica fino alla fine di aprile del 1929. Fu sostituito da un Rettorato che restò operante fino al 1943, anche se nel 1936, in seguto a disfunzioni amministrative, la gestione della Provincia fu affidata ad un commissario prefettizio, Giuseppe Grimaldi. Fino ad allora presidente della Provincia, ma nominato e comunque scelto all’interno del Rettorato, fu Ascanio Marchini. Le défaillances amministrative si moltiplicarono nel periodo della seconda guerra mondiale, per cui la gestione della Provincia di Terni fu affidata a tre commissari, Girolamo Misciatelli, Lorenzo Morelli e Piero Tentoni. Dopo l’arrivo degli Alleati si istituiti la Deputazione provinciale, di cui fu nominato presidente l’avvocato socialista Piero Tentoni.
Nel 1951, l’8 marzo, fu varata la legge che dettava le norme per l’elezione dei consigli provinciali cosicché anche la Deputazione ebbe fine, sostituita da una giunta provinciale. Nel 1952 e 1953, primo presidente della Provincia eletto democraticamente e direttamente dai cittadini, fu Rutilio Robusti, socialista, un ex perseguitato politico sotto il fascismo e primo sindaco di Narni dopo la Liberazione.

®Riproduzione riservata
Annunci

1 commento su “1952, s’insedia il primo consiglio provinciale”

I commenti sono chiusi.