Cronache del mese di maggio

1907, Si avvelena cantante di Todi- 1965: Una ternana primo magistrato donna d’Italia. -1951, Scoppio alla polveriera, due morti. – 1968 Auto coi simboli Psi-Psdi bruciata.-1880 . Elezioni per il parlamento – 1927- Narnese picchiata dalla moglie del “fidanzato” -1923. Evasione dal carcere di Orvieto.

Cantante di Todi tenta il suicidio

imagesLa sera del 4 maggio 1907, una giovane di Todi, cantante del “varieté” è ricoverata all’ospedale di Torino per aver tentato il suicidio. La ragazza, dell’età di 25 anni, era in tournée con una compagnia teatrale. Nella sua camera d’albergo aveva ingerito veleno. Non ha voluto rivelare i motivi del gesto. Neanche l’amica e collega che l’ha accompagnata in ospedale ha dato spiegazioni. Le è stata praticata una lavanda gastrica ed è stata ricoverata con prognosi riservata.

Ternana la prima donna magistrato

donna magistratoIl 10 maggio 1965 ha preso servizio la prima donna magistrato d’Italia. E’ una ternana. Si chiama Maria Gabriella Luccioli, ha 25 anni e risiede a Roma da qualche tempo: “Sono lieta di cominciare una carriera finora non consentita alle donne – dichiara – in un momento in cui i problemi concernenti la crisi della giustizia costituiscono oggetto di interesse generale”. Maria Gabriella Luccioli è una dei 186 vincitori del concorso per uditore giudiziario.

Esplosione in polveriera: due morti

Terni, la zona della polveriera
Terni, la zona della polveriera

Il 12 maggio 1951, mancano pochi minuti alle 10 quando un’esplosione risuona nel centro di Terni.  C’èra stato un incidente alla polveriera, nella piana sotto la collina di Collescipoli. E’ saltato in aria un deposito di detonatori, residuati bellici riposti tutti insieme in una baracca. Due uomini sono morti: un maresciallo dell’Esercito in sevizio alla polveriera ed un tecnico di una cooperativa napoletana giunto a Terni per acquistare i detonatori. Insieme si sono recati nella casamatta. Con loro erano tre operai civili in servizio al deposito di esplosivi. I tre si erano appena allontanati dal deposito.

Elezioni infuocate a Montecastrilli

Psi Psdi unificatiLa sera del 15 maggio 1968 diventa infuocata davvero la campagna elettorale a Montecastrilli. Presa di mira un’automobile utilizzata per la propaganda in favore del Psi e Psdi unificati. Di notte l’auto, lasciata in sosta nella centrale via Verdi, è stata presa di mira da qualcuno che ha fracassato i simboli di compensato posti sul tetto dell’auto, l’altoparlante e i vetri della vettura appiccando poi il fuoco ai manifestini di propaganda contenuti all’interno.

Massarucci eletto al Parlamento

Alceo MassarucciIl 16 maggio 1880 vengono resi noti i risultati delle elezioni per il parlamento italiano. A Terni è eletto Alceo Massarucci  esponente della Sinistra con 493 voti . A Città di castello ballottaggio tra Dari 181 e Toschi Mosca (destra) 141.

 

Picchiata dalla moglie del “fidanzato”

Un giorno da segnare con la matita rossa il 22 maggio 1927 per una giovane narnese che lavorava come domestica presso una famiglia di Roma. In via Cavour, nella capitale, mentre stava parlando col fidanzato è stata aggredita e malmenata dalla moglie di questi. Il giovanotto, infatti, s’era fidanzato con la ragazza di Narni, ma era già sposato da qualche tempo. Vittima due volte, la giovane domestica che in quel giovane di trent’anni aveva riposto la propria fiducia. Egli, infatti, s’era persino recato a Narni per conoscere i parenti della sua fidanzata e chiederne ufficialmente la mano. Ma la moglie dell’uomo evidentemente non era d’accordo: è intervenuta mandando la domesica all’ospedale e finendo, a sua volta, agli arresti per l’aggressione.

Quattro evasi al carcere di Orvieto

ccc

In quattro la notte del 26 maggio del 1923 riuscirono a fare un buco nel muro. Era il muro di cinta del carcere di Orvieto, che dava verso i prati. Riuscirono ad evadere e a nascondersi in una grotta vicino Morrano. Niente da fare, però; i carabinieri li riacciuffarono poche pre dopo. Erano quattro detenuti romani.

 

 

 

 

Annunci

Un pensiero su “Cronache del mese di maggio”

I commenti sono chiusi.