Giro, Bitossi vince a Foligno

Foligno fu sede di arrivo di una tappa del giro d’Italia, per la prima volta, il 7 giugno 1968. Si trattava di una tappa considerata poco più di un trasferimento dato che il giorno prima s’era disputata la cronoscalata di San Marino, una frazione impegnativa in cui Felice Gimondi, uno degli idoli dei tifosi italiani, si prese una piccola rivincita battendo Eddy Merckx. Il “Cannibale” era considerato superfavorito specie dopo la batosta inflitta al suo rivale italiano qualche giorno prima. Gimondi, sulle cime di Lavaredo, infatti, era andato in crisi, aveva perso sei minuti ed aveva nella pratica dato l’addio alla lotta per la vittoria finale del Giro.
A mettere in secondo piano l’avvenimento sportivo c’era però un altro fatto, quel giorno: i giornali di tutto il mondo avevano in prima pagina una notizia a caratteri cubitali: Bob Kennedy, ferito gravemente in un attentato, era morto dopo 21 ore d’agonia.

Bob
Bob Kennedy

Passava in secondo piano, ovviamente, l’interesse per la corsa rosa. Nella carovana l’attenzione era accentrata soprattutto sulla galoppata vincente di Merckx e sulla rivalità tra Gimondi e Gianni Motta. Rivalità che s’arroventava, in quei giorni, grazie ad una polemica sulla formazione azzurra da mandare al Tour de France (che di disputava allora tra corridori inquadrati in squadre nazionali)- Gimondi accusava la Federazione di voler favorire Motta nominandolo capitano unico alla corsa francese, riservando a lui, che pure il Tour l’aveva già vinto, i “gradi” di luogotenente. Il campione di Sedrina minacciava quindi di rifiutare la convocazione.
A Foligno, comunque, quella tappa la vinse un campione molto popolare come Franco Bitossi che batté in volata Ward Sels, velocista belga, e lo spagnolo Garcia. Proprio quest’ultimo, uno scalatore, s’era involato sulla salita del passo della Scheggia. Bitossi e Sels lo avevano riagguantato in discesa e loro tre si presentarono al traguardo pe giocarso la vittoria di tappa. Bitossi sovvertì il pronostico battendo allo sprint il più veloce belga il quale, evidentemente, aveva accumulato una bella dose di stanchezza per non rimanere staccato sulla salita di Scheggia. Merckx, ovviamente, manteneva la maglia rosa.

©Riproduzione riservata

logo
Annunci

Un pensiero su “Giro, Bitossi vince a Foligno”

I commenti sono chiusi.