“Caccia” ai Repubblicani in tutta l’Umbria

L’11 aprile 1879

Scattò in tutta la Provincia umbra la “guerra” ai repubblicani. Il Governo Depretis diramò l’ordine di scioglimento della “Consociazione Repubblicana Umbria” e del “Nucleo studenti repubblicani” di Perugia.
A Terni ci fu un’irruzione della polizia in un circolo repubblicano nel corso della quale furono sequestrati carte e registri ed una bandiera rossa. A Città della Pieve fu dichiarata disciolta la società “Fede e speranza”.
A Rieti è stato sciolto il circolo Repubblicano provocando la reazione del giornale “La Capitale”, che commentò: “Il contegno di questo circolo è stato sempre così tranquillo che mai se ne ebbero ad occupare le autorità cittadine. Varie perquisizioni, secondo il solito, furono eseguite nelle case dei soci,e, secondo il solito, non si trovò nulla di compromettente”.

Annunci