dipinto della fondazione Carit

Fra’ Barnaba e il Monte di Pietà

Il 17 febbraio del 1474 (o 1477)

morì Barnaba Manassei, uno tra quanti ebbero un qualche ruolo come fondatori del sistema dei Monti di Pietà. Frate Barnaba era nato nel 1398 a Terni,  discendnte della famiglia Manassei. Dottoratosi in medicina e in filosofia, nel 1430 indossò il saio francescano e si dette agli studi teologici.
Nel 1451, dopo essere stato “guardiano della Porziuncola” dal 1438 al 1445, fu nominato vicario dell’Osservanza per la provincia umbra, compito che gli fu rinovato nel 1460. Durante la sua vicarìa fu istituito a Perugia il primo Monte di pietà, sorto nel 1462 per iniziativa di un altro francescano, Michele Carcano, il quale nelle sue prediche si pronunciò decisamente contro il ricorso al prestito ebraico e sollecitò la fondazione di un Monte di pegni cittadino destinato a prestiti di limitata entità. L’attiva presenza di frate Barnaba a Perugia nello stesso periodo ha portato alla deduzione di una sua partecipazione alla nascita dei monti di Pietà. Sicuramente, comunque, un ruolo di notevole importanza fu giocato da Manassei nella costituzione del Monte di Pietà di Terni avvenuta nei fatti nel 1467, ad opera principalmente di fra’ Fortunato Coppoli. Frate Barnaba fu sicuramente a Terni in occasione della posa della prima pietra del convento delle Grazie. Successivamente fu guardiano dell’eremo delle Carceri di S. Francesco del Subasio, presso Assisi. Qui, infermo, morì. Di sicuro ciò avvenne il giorno 17 febbraio, mentre sull’anno del decesso non esiste unità di vedute tra gli storici: Francesco Angeloni nomina il 1472, altri storici il 1474 mentre una lapide nella cattedrale di Terni indica invece il 1477.

Nella foto: Barnaba Manassei in un dipinto di Ilario Ciaurro (part.). Raccolta di opere d’arte della Fondazione Carit-Terni

©Riproduzione riservata

Per saperne di più:

Remo Tomassini-Sandro Tomassini, “Il sacro Monte della Pietà della Vergine Maria sorto in Terni nel 1464“. Ed, Thyrus, Arrone, 1999

 

Annunci