Ditelo con i muri

Amatrice
Ad Amatrice, prima del terremoto, c’era questo ricordo di vecchie campagne elettorali. L’invito è a votare per Filippo Micheli, Dc ternano. Allora il collegio elettorale, univa l’Umbria e la Provincia di Rieti 

©Umbriasud.Com

I muri e le scritte, un vecchio male se è possibile scovare messaggi ormai datati. Una volta s’usava il pennello intinto in un secchio di vernice. Oggi le bombolette spray danno una mano a quelli che vanno considerati, nella quasi totalità dei casi, vandali. Certo, trovare un “W COPPI” o un “W LA REPUBLICA” scritto con una sola bi, settant’anni dopo fa quasi tenerezza, ma per il resto si esagera. Si va dai messaggi all’amata alla protesta sociale, dall’indicazione di un’esigenza ad un avvertimento, e a qualche sarcasmo che quantomeno strappa un sorriso ed a volte serve anche a mandare qualche messaggio il cui contenuto può essere condivisibile. Purtroppo è la mancanza di rispetto per certi “media” che hanno altre funzioni e che vanno maggiormente rispettati. E non solo da parte di chi li sfregia con la bomboletta spray.

VAI ALLE IMMAGINI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...