1916, una donna alla guida della Cgil

Il 30 dicembre 1916
Una donna diventa segretario della Camera del Lavoro di Terni. E’ Carlotta Orientale, 23 anni. Figlia di un operaio piemontese che lavora alla fabbrica d’armi, Carlotta è nata a Terni nel 1893. A 16 anni è stata assunta come operaia allo jutificio Centurini, ma ben presto svolge il lavoro di tessitrice. Continua a leggere 1916, una donna alla guida della Cgil

Annunci

Terni, il Comune compra Palazzo Spada

Il 28 dicembre 1957

il consiglio comunale di Terni approvava, con un voto unanime, l’acquisizione di Palazzo Spada. Il progetto era di trasferirvi il Municipio che poteva finalmente avere una collocazione ritenuta più prestigiosa per una città che stava crescendo. Continua a leggere Terni, il Comune compra Palazzo Spada

Cinesi alla “Terni”per imparare

Il 27 dicembre 1909

una delegazione di cinesi fu in visita ufficiale a Terni. Era stata inviata in Europa dall’imperatore della Cina col compito di esaminare la produzione di navi da guerra, per mettere in pratica il programma di potenziamento della marina cinese che allora era composta di sole quattro corazzate con l’aggiunta di qualche silurante. Continua a leggere Cinesi alla “Terni”per imparare

Se la Terni non ritira i 700 licenziamenti, come faremo a vivere?

Dicembre 1952

E’ una madre angosciata quella che prende carta e penna e scrive a L’Unità. E’ il 1952, dicembre. Da pochi giorni le acciaierie di Terni hanno licenziato settecento dipendenti. La città cerca di reagire, Continua a leggere Se la Terni non ritira i 700 licenziamenti, come faremo a vivere?

Terni, Jacini deputato con sospetto

Il 22 dicembre 1868
Gli elettori di Terni inscenarono una manifestazione di protesta contro Stefano Jacini, divenuto deputato del collegio attraverso elezioni sospette. Jacini è passato alla storia soprattutto per l’inchiesta condotta da una commissione parlamentare da lui presieduta, sullo stato dell’agricoltura italiana. Continua a leggere Terni, Jacini deputato con sospetto

Il paese ai Piedi del monte Luco

libro mazzilliNon è facile raccontare la storia di un paese come Piediluco, particolare per collocazione geografica – attorno ad un lago – e per l’influenza che il contatto costante con l’acqua ha sulla vita quotidiana e sul carattere degli abitanti. Non è facile se si vuol restare nei limiti di un libro che sia di agile consultazione e di appassionante lettura. Ma si può fare,così come dimostra Walter Mazzilli. Il libro è uscito di recente: “Ai Piedi di monte Luco” è il titolo (Foligno, aprile 2015, pagg.95, s.p.). Continua a leggere Il paese ai Piedi del monte Luco

1219, St. Valentine’s church

 

St. Valentine

St. Valentine's Church in 1960
St. Valentine’s Basilica in 1960

October 5th 1219
The Basilica of St. Valentine returned into the possession of the Diocese of Terni which had been newly established the year before. Until then the parish of St. Valentine had belonged to Narni together with the nearby castle of Perticara. Pope Onofrio lll gave in to the demands of the new Bishop of Terni, Raniero, who wanted to reclaim the Basilica and all its pertinences.
From Rieti, where he was staying at the time, the Pope sentenced that ” what has long been held in the hands of the Bishops of Narni and Spoleto” that is to say ” the parish of St. Valentine with its chapels” should be returned to the church in Terni. It was the Pope himself who ratified the agreement signed in Terni on 5th October 1219.  In this Onofrio lll ordered the Prior of the Basilica to hand over to Bishop Raniero the keys of the church and all the relative property deeds, its chapels and castles. Further to its religious and symbolical significance, the act brought consistent economical advantages to the Diocese of Terni while damaging that of Narni.

Umbria sud

©Umbriasud.com

bandieraLeggi in Italiano

La crisi della “Veneta” e i timori per la “Terni”

Presidente Saffat acciaierie di Terni
Vincenzo Stefano Breda

Allo scadere del 1892 l’assemblea dei soci della “Società Veneta per imprese e costruzioni pubbliche” attirava l’attenzione degli ambienti imprenditoriali e finanziari che con profondo interesse aspettavano di la sorte di una delle realtà più consistenti del capitalismo e dell’impresa in Italia. Continua a leggere La crisi della “Veneta” e i timori per la “Terni”

La memoria dei caduti della prima guerra mondiale

 

♦I Caduti della Grande Guerra, di cui si celebra il centenario, sono ricordati in ogni centro, piccolo e grande. Una galleria fotografica per sottolineare quanto quella tragedia colpì, senza esclusioni, la gente di tutto il Paese: contadini, operai, giovani di tutte le classi sociali i cui nomi sono incisi sul marmo. Un ricordo perenne del loro sacrificio ed un monito, seppure a volte colpevolmente inascoltato.

 

 

 

 

 

Terni, l’Obelisco festeggia vent’anni

Lancia di Luce
Terni, l’Obelisco di Arnaldo Pomodoro

Fu Sandro Pertini, presidente della Repubblica, in visita ufficiale a Terni, a suggerire: “Visto che qui fate queste cose straordinarie e considerato il legame tra la città, l’acciaio e le acciaierie perché non fate anche un qualcosa che sia il simbolo di tutto ciò?”. Era il 1984. Continua a leggere Terni, l’Obelisco festeggia vent’anni