Baschi

Acqualoreto, una lapide col singhiozzo

Remo Pascucci
La lapide a ricordo di Fratel Remo

Troppo piccola la pietra che ci avevano lì, disponibile. Però per una lapide poteva andare bene: marmo di quello buono, che a scalpellarlo per incidere le singole lettere non si spacca di sicuro. Un marmo che resta levigato, bello bianco, anche se esposto per anni alle intemperie. Insomma, da farci una bella figura. Sì, poche decine di centimetri quadrati, ma comunque ben visibile, pure da una certa lontananzza. E poi alla fine, su una ,lapide, che devi sciverci? Un poema?
In effetti non ci andava scritto un granché. Solo che colui cui la lapide andava dedicata era nato ad Acqualoreto, e già stiamo lunghetti. Il fatto fu pure che era deceduto a Castel Gandolfo dove ha a lungo vissuto ed operato in un’istituzione che si chiamava (e si chiama) “Casa dei Fratelli dell’Istruzione Cristiana”. ‘Ste cose ce le devi mettere per forza. Poi, il perché gli dedichi quella lapide non lo vuoi dire? E che ti pensano come motivazione? Che era “affezionatissimo” al suo paese natale. Poi, sotto, il luogo e la data ci vanno per forza: Acqualoreto (aridaje) il 6 giugno 2004.
Lo scalpellino, quando ha guardato contemporaneamente alla pietra ed al testo da incidervi, ha sentito piegarsi le ginocchia. Non è svenuto per non far preoccupare troppo i committenti, ma appena sono andati via loro è corso ad odorare la bottiglia dell’aceto.
Il “giovanotto” s’è arrangiato alla bell’e meglio, e la lapide per Remo Andreucci, Fratel Remo, religioso e letterato, autore di numerosi scritti e di altrettanti libri, educatore e piissimo uomo, la lapide l’ha avuta. Ed ora essa è in bella mostra sul torrione del vecchio castello di Acqualoreto, frazione di Baschi, provincia di Terni. L’hanno messa, un po’ da una parte in verità, ma è perfettamente leggibile. Ecco il testo.

A REMO ANDREUCCI
ACQUAL., 14–5–1920∼ C.GAND., 6–6–2003
“FRATELLI DELL’ISTRUZ.CRIST.”
INSIGNE LETTERATO
AFF.MO AL SUO PAESE
ACQUAL. IL 6 GIUGNO 2004

Da letterato Fratel Remo sa che le parole a volte creano complicanze, da uomo pio avrà già capito e perdonato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...